Mezza Maratona lago di Vico: oltre 900 runners nella meraviglia della Riserva Naturale. Luca Parisi vince col record di gara

Oltre 900 persone hanno dato vita a una festa del running nella dodicesima edizione della Mezza Maratona del lago di Vico. Organizzata dal Forhans Team con il patrocinio del comune di Ronciglione (Vt), dal punto di vista tecnico la gara si è rivelata all’altezza della meravigliosa location, immersa nel verde della Riserva Naturale, con il vincitore Luca Parisi che ha confezionato il record della manifestazione chiudendo i 21,097 metri in un’ora, otto minuti e venti secondi. L’atleta della Acsi Campidoglio Palatino ha dominato la prova tagliando il traguardo con poco meno di due minuti di vantaggio su Rafael Andrzej Nordwing e con oltre otto minuti sul terzo classificato Giulio Conforti. Tra le donne imprendibile Federica Livi che ha stravinto la prova femminile trionfando con quasi sei minuti di vantaggio su Sara Pettini e con quasi sette minuti su Silvia Vinci. Questo risultato ha dato inoltre diritto a punti bonus per la Forhans Cup di Triathlon (Regolamento).

CLASSIFICHE

Entusiasmo anche nella stracittadina di 9km che oltre i vincitori Roberto Del Negro, tra gli uomini, e Martina D’Atria, tra le donne, entrambi del Gruppo Sportivo Bancari Romani, ha premiato tanti runners che hanno scelto il lago di Vico per una domenica di sport. Tra questi anche una mamma che ha corso l’intera gara spingendo il passeggino con il figlio fino all’arrivo.

Una bellissima giornata di sole, una temperatura idea e un contesto da brividi hanno permesso agli atleti di performare al meglio delle loro capacità. Un percorso veloce, affascinante e in piena sicurezza grazie allo sforzo delle forze dell’ordine locali che hanno garantito una puntuale chiusura delle strade.

“Una delle edizioni più belle di sempre”, dichiara il presidente del Forhans Team Gianluca Calfapietra. “Il lago di Vico e tutta l’area del comune di Ronciglione rappresentano una risorsa naturale meravigliosa della nostra Regione Lazio – aggiunge Calfapietra – Vedere gli atleti correre e competere al massimo all’interno del verde della Riserva Naturale, a contatto con le acque del lago e in piena sicurezza ci riempie di soddisfazione. Notare poi come la maggioranza dei partecipanti si sia fermata anche dopo la gara per godersi un pranzo domenicale nella natura ci conferma ancora una volta la bontà della scelta di puntare su questa location per una gara di running di questo livello. Un grazie alle istituzioni per il sostegno e a tutte le forze dell’ordine per il lavoro svolto”.

 

FOTO ENDU PIX